Quali sono i vantaggi di lavorare sulle navi

Ogni lavoro ha i suoi pro e contro con i corrispondenti risvolti professionali e personali. Chi lavora nel marittimo sa bene quali sono i vantaggi di lavorare sulle navi, nonostante si tratti di uno stile di vita molto duro e complicato poiché costringe a stare lontani da casa per lunghissimi periodi.

Esistono numerose battute tra l’equipaggio (leggi qui tutti i modi di dire usati a bordo) e, a quanto pare, una delle maggiori bugie è “ancora un contratto e poi basta“. La verità è che raramente va così perché una volta tornati a terra, ci si rende conto di come sia difficile trovare un equivalente gratificante: quindi si finisce per fare le valige e imbarcare di nuovo.

Sono scelte di vita e a volte si entra in un circolo vizioso dal quale è difficile uscire. La nave è come un mondo parallelo che offre infinite opportunità lavorative e di crescita personale a scapito di una vita a terra spesso giudicata noiosa, non appagante e poco coinvolgente.

LEGGI ANCHE: 10 MOTIVI PER CUI L’ESPERIENZA SULLE NAVI CREA UN CANDIDATO PERFETTO

Con questo articolo analizziamo brevemente quali sono i maggiori vantaggi del lavorare a bordo che spesso combaciano con le motivazioni per cui i crew member hanno difficoltà ad abbandonare questa carriera.

i vantaggi di lavorare sulle navi

Migliorare il proprio curriculum

Anche se si decide di navigare per poco tempo (ad esempio uno o due contratti) l’esperienza maturata sulla nave è sempre di grande spicco sul proprio curriculum perché si può vantare un’esperienza internazionale a tutto tondo. Non si tratta solo di aver il privilegio di essere assunti da compagnie famose a livello mondiale, ma anche quella di vivere un’esperienza quotidiana ed unica a contatto con oltre 30 nazionalità diverse.

In fase di colloquio con altre imprese, avrai modo di sfruttare e far valere quanto sei riuscito ad imparare a bordo in termini di velocità di apprendimento, risoluzione dei problemi, adattamento, competenze linguistiche e lo sviluppo di una maggiore flessibilità oraria e sopportazione della mole di lavoro. Puoi presentare numerosi esempi pratici e reali che sosterranno tutto ciò che dichiari sul cv. Inoltre, il mondo delle navi è tremendamente affascinante e incuriosisce tutti, quindi ti permette di distinguerti dalla massa di candidature che i datori di lavoro ricevono quotidianamente.

Avanzamento di carriera

Sono poche le aziende che prevedono una reale crescita e un percorso professionale pianificato. Il settore crocieristico è sicuramente tra i migliori per coloro che vogliono fare carriera in tempi relativamente rapidi, soprattutto perché è un mercato estremamente dinamico e in continua espansione grazie alla costruzione costante di nuove navi. La meritocrazia è uno dei punti forti quando si tratta di grandi compagnie internazionali nelle quali esistono metri di giudizio obiettivi che si aggiungono alle valutazioni dei capi dipartimento, spesso incrociate con i feedback di altri addetti ai lavori. Perfino il giudizio dei passeggeri è importante perché viene registrato per confermare il proprio ottimo lavoro.

Se quindi ti piace la vita di bordo, si aprono mille porte e basta solo saper cogliere le opportunità. A volte ci sono delle selezioni interne per far avanzare e valorizzare il personale già assunto in modo da garantire questa famosa crescita e sviluppo. I cambi di dipartimento o di mansione sono possibili e le promozioni sono auspicabili.

Se il tuo obiettivo è fare carriera a bordo, lavora sodo e in modo onesto (in parole povere, non scavalcare i colleghi e non essere il ruffiano numero uno del capo perché sul lungo termine ti si ritorce sempre contro) e tieniti in contatto con il dipartimento delle risorse umane per non perdere le ultime novità. Alcune compagnie stanno proponendo dei moduli per l’intero equipaggio per poter valutare il proprio ambiente di lavoro e il comportamento dei propri capi. Sii un leader, non un tiranno. Il lavoro ben fatto porta sempre ottimi risultati.

Soldi facili

Detta così suona un po’ male, ma rende sicuramente l’idea. Chi naviga non ha praticamente spese da sostenere, se non quelle personali o di capriccio: vitto e alloggio sono forniti e tutto ciò che è possibile acquistare a bordo ha prezzi molto bassi (es. un caffè 45 cent, una birra 1€) o prevede forti sconti per l’equipaggio.

Non si ha mai molto tempo per uscire a fare shopping, non esistono le cene fuori, le serate al cinema, il pieno della macchina o le bollette da pagare. Tutto ciò che si guadagna, entra pulito nel conto in banca e chiunque, non importa il livello o la mansione, riesce a risparmiare cifre impensabili se comparate alla vita a terra. Questo permette di realizzare molti progetti, di poter sostenere la famiglia a casa o, semplicemente, di fare la bella vita durante i mesi di vacanza a terra.

Chi sceglie di non fare una carriera a bordo, vede questo periodo come un investimento perché può permettersi di risparmiare molto e in breve termine (a volte solo pochi anni) per poter realizzare progetti concreti come un lavoro in proprio o l’avvio di un’attività, l’acquisto di una casa o il proseguimento degli studi presso qualche scuola prestigiosa.

i vantaggi di lavorare sulle navi

La vita di bordo è comoda

Hai sempre sentito dire il contrario, vero? Ebbene, se da un lato lavorare a bordo è dura per via delle numerose ore, della mancanza di privacy, ecc. dall’altro lato la vita sulle navi è estremamente semplice e comoda.

Non hai i pensieri e le ansie della vita quotidiana. Hai tutto pronto e c’è qualcuno che cucina per te un menù diverso ogni giorno. Spesso hai anche il cabinista che riordina la tua cabina. Inoltre, arrivi in ufficio con appena una rampa di scale e non devi neanche stressarti per decidere cosa indossare: hai la divisa. Se hai problemi in cabina è sufficiente compilare un modulo o chiamare il Capitan d’Armi per avere un idraulico o carpentiere a propria disposizione nell’arco di poche ore, ovviamente senza spendere un centesimo. Quando imbarchi o sbarchi c’è sempre qualcuno dell’agenzia che si occupa di te che ti prende e ti porta in aeroporto e viceversa; spesso trascorri anche una notte in hotel ed è sempre tutto spesato dalla compagnia.

Ti eviti, quindi, drammi come rimanere bloccato nel traffico per ore, impiegare tempo per raggiungere il luogo di lavoro (alla fine le 8 ore giornaliere diventano 9 o 10…), la burocrazia quotidiana, i pagamenti, le scadenze, il dover preparare da mangiare anche quando dimentichi di andare a fare la spesa e chi più ne ha più ne metta.

A bordo non devi pensare a nulla se non fare le tue ore di lavoro. Il risultato è che spesso la gente si adagia e inizia ad amare questa comodità che non può trovare a casa.

Non si smette mai di imparare

Le politiche della compagnia possono cambiare periodicamente, il ricambio del personale avviene ogni 5 o 6 mesi circa e ogni itinerario ha delle caratteristiche proprie. Cosa significa? Che devi sempre adattarti a nuovi modi di lavorare. Questo è decisamente un vantaggio perché su ogni nave che vai, hai sempre qualcosa da imparare, anche dopo anni di esperienza: non è come lavorare in un ufficio a terra in cui hai lo stesso capo per oltre 20 anni.

L’apprendimento a bordo è una caratteristica intrinseca del lavoro stesso. Anche nella peggiore delle ipotesi di un manager poco propenso ad insegnare, avrai comunque da imparare perché lavora in modo diverso dagli altri e, in ogni caso, avrai a che farci solo per qualche mese fino all’imbarco del manager successivo. Inoltre, anche lo stesso capo può lavorare in modo diverso a seconda dell’itinerario della nave: l’organizzazione del lavoro ai Caraibi, ad esempio, non è la stessa che puoi trovare nel Mediterraneo, così come la gestione del passeggero negli Stati Uniti è nettamente diversa da quello che compra una crociera negli Emirati Arabi.

i vantaggi di lavorare sulle navi

Imparare le lingue

Una volta che sei a bordo hai sempre modo di imparare delle lingue nuove o di consolidare quelle studiate precedentemente. L’inglese è la lingua ufficiale, ma puoi trovarti a contatto con colleghi sudamericani o di altre nazionalità per cui a volte è più comodo parlare portoghese, spagnolo o altre lingue ancora.

Certe compagnie si organizzano dei corsi di potenziamento da poter seguire durante il proprio tempo libero, mentre altre mettono a disposizione dei moduli da scaricare gratuitamente. In generale, chi parla più lingue ha sempre maggiori possibilità di successo e di carriera, soprattutto per quelle posizioni a contatto con i passeggeri.

Viaggiare per il mondo

Questo è uno degli aspetti romantici della vita di bordo: viaggiare. Ti rendi conto che sei dentro ad un turbine senza sosta e più conosci, più vuoi conoscere. Hai la possibilità di visitare luoghi ai quali non avresti mai pensato o che, diversamente, non ti saresti mai potuto permettere. I ricordi e le esperienze che si raccolgono anche in un paio di contratti non hanno prezzo. La parte migliore è che sei perfino pagato per farlo!

Durante la giornata avrai spesso delle pause tali per poter scendere ed esplorare le varie città, rilassarti in spiaggia o mangiare i cibi locali. Se lavori nel dipartimento delle escursioni, hai perfino modo di vivere le stesse esperienze dei passeggeri mentre segui i loro tour.

A volte succede che molti decidono di smettere di navigare per crearsi una vita stabile a terra, ma questo aspetto sarà sempre quello che porteranno nel cuore e che, anche a distanza di tempo, fa riviere l’esperienza di bordo con nostalgia.